was successfully added to your cart.

Category Archives: Arredamento

Cattelan al Salone del Mobile

Cattelan: storia di successo

By | Arredamento | No Comments

La Cattelan è una azienda che muove i suoi primi passi alla fine degli anni ’70, grazie a Giorgio Cattelan e alla moglie Silvia. Dal 1979 i due coniugi portano avanti con successo l’azienda, che si è ingrandita e affermata nel mondo.
Il 1989 è stato un momento fondamentale per l’azienda, infatti  da questo momento comincia ad ampliarsi, grazie a un incremento della domanda del mercato.
Fino ad allora, infatti, si era occupata, per lo più, di piccoli oggetti in marmo.

Da questo momento aumenta la gamma di sedie e tavoli, che restano il tratto distintivo di Cattelan. Inoltre  si aggiungono anche librerie e altri complementi. Aumentano anche i materiali utilizzati: legno, vetro, pelle e metallo.
Nel 1995 entrano in azienda anche i figli Paolo e Lorenzo, confermando la tradizione famigliare. Nel corso degli anni hanno poi assunto posizioni di rilievo nello staff.
Sono passati 40 anni e l’azienda è diventata un vero esempio di successo italiano nel mondo.

L’idea di base dell’azienda, su cui ha mosso i suoi primi passi, è quella di realizzare oggetti semplici e belli allo stesso tempo. Oggetti che restino, che arredino e che diventino realtà, a partire da una idea. La spontaneità nell’arredare è un altro principio cardine di Cattelan.
E visti i risultati si può dire con certezza che la filosofia sia stata vincente.

Cattelan tavolo Elliot Wood

Tavolo Elliot Wood

Oggi la Cattelan Italia, azienda veneta, esporta in oltre 150 paesi nel mondo e rappresenta davvero una eccellenza italiana. Quali sono le chiavi del successo? Sicuramente la ricerca continua del miglioramento, l’incapacità, in un certo senso, di accontentarsi. Questo ha portato l’azienda a una espansione continua, anche nel periodo di crisi degli ultimi anni. Il fatturato è stato comunque in continua crescita. Inoltre nel 2014 la Cattelan ha aperto una sede anche a Milano, la città italiana della moda e del design per eccellenza.

Scrivania CattelanL’azienda produce arredamento e complementi d’arredo per tutta la casa, curando i dettagli, i particolari e lavorando sempre con impegno costante. La passione e l’amore sono i motori che hanno guidato l’opera di Giorgio Cattelan, di tutta la sua famiglia e il suo staff nel corso degli anni.

In una intervista il fondatore e presidente ha dichiarato che la Cattelan punta molto sul prodotto  e lavora per creare oggetti non solo belli, ma anche utili e funzionali. Uno dei tratti che accomuna tutti i prodotti dell’azienda è proprio il fatto che, grazie a uno studio approfondito, riescano a unire raffinatezza e semplicità.

La chiave del successo di questa realtà è che fonda tutto il suo lavoro sull’autenticità e sui valori veri. Abitare è un verbo che si riferisce alla famiglia e la Cattelan nasce proprio dalla famiglia. Quindi l’ideazione di un oggetto parte quasi sempre dall’emozione.

Una delle frasi che hanno reso celebre Giorgio Cattelan e che esprime bene questo concetto è: “La casa è il simbolo delle cose care, un mondo dove ognuno si circonda di elementi accoglienti nella forma e nella sostanza”.
Scegliere i mobili per la propria casa, quindi, significa scegliere tutti gli elementi che permettono di vivere emozioni nuove e intense e sentirsi a proprio agio in un ambiente.

L’essenzialità diventa, negli oggetti di Cattelan, perfezione. Questo perché ridurre all’osso ciò che si vuole esprimere permette di andare a fondo nella ricerca e di condensare nelle linee scelte ciò che davvero si desidera.
Un’operazione che sfiora quasi la filosofia, ma che di fatto trova applicazione nella quotidianità della Cattelan.

Libreria Airport a soffitto

Libreria Airport a Soffitto

L’evoluzione di questa realtà è stata portentosa se si pensa che negli anni 80 Giorgio Cattelan vendeva negli Stati Uniti lastre di marmo italiano.
Per l’affermazione sul mercato estero sono stati fondamentali nell’azienda un’ottima organizzazione, una logistica funzionale e ferrea e l’ottimizzazione dei tempi di produzione e consegna. Oggi si lavora su ordinazione e in massimo cinque settimane si è in grado di consegnare i prodotti richiesti.

Adesso la gamma di prodotti è ampia e copre ogni ambiente della casa. L’eccellenza

Tavolo Skorpio in sala da pranzo

Tavolo Skorpio

viene sicuramente dai tavoli, il vero cavallo di battaglia dell’azienda. Attorno a un tavolo si raduna la famiglia che abbiamo capito essere sempre al centro dell’idea di progettazione di Cattelan. La proposta è ampia, i modelli tra cui scegliere moltissimi e rispondono a molte esigenze.

Le sedute si abbinano ai tavoli, ma l’arredamento delle zone giorno si completa con librerie, mobili porta tv, console, scrivanie. I complementi d’arredo quali specchi e lampade si aggiungono come dettagli di stile.

Cattelan rappresenta davvero un’ eccellenza italiana nel mondo. E’ una azienda che non teme il futuro perché la sua espansione è continua. Il made in Italy vero è molto richiesto, soprattutto in alcune fasce di mercato nuove e in espansione, come l’Oriente o la Russia.

In una azienda dove nulla è lasciato al caso, il successo è continuo da quaranta anni e il mondo continua a essere grande e ricco di opportunità. Questo atteggiamento e questa forma mentis sono alla base dalla continua affermazione di un marchio che è a tutti gli effetti una continua conferma.

Per tutti questi motivi Sistema Arreda è orgogliosa di annoverare Cattelan tra i marchi che distribuisce e che offre aiCattelan: tavolo e specchio propri clienti. In questo modo propone soluzioni di qualità per l’arredamento e garantisce un catalogo sempre ampio e fornito.

Il nostro personale è a completa disposizione dei clienti per  seguirlo in ogni passo, rispondere a ogni richiesta ed esigenza. La professionalità e la cura che contraddistinguono Sistema Arreda sono caratteristiche in comune con Cattelan che è, appunto, uno dei brand di punta.

L’esempio di eccellenza italiana della realtà veneta deve essere un traino per migliorarsi sempre e per continuare sempre al meglio il proprio lavoro ogni giorno. Cura, emozione, passione: queste sono le chiavi per una azienda di vero successo.

 

 

 

 

 

Twils la sede

Twils: arredamento morbido

By | Arredamento | No Comments

Twils è una azienda italiana leader nel settore dell’arredamento. Si è specializzata nella realizzazione di letti imbottiti, divani e tutto ciò che riguarda la stoffa applicata alla casa.

L’azienda nasce circa 20 anni fa, dalla passione di quattro fratelli, che hanno deciso di far diventare realtà il proprio sogno: Tiziano, Wilma, Luisella e Simone.
Dalle iniziali dei loro nomi è nato uno dei marchi più interessanti d’Italia in questo settore.

La combinazione di tradizione e innovazione è stata la chiave vincente di Twils. L’unione di conoscenze sartoriali con la continua ricerca di materiali innovativi e nuove esigenze di mercato è il must a cui l’azienda non rinuncia mai.

La storia di questa realtà ci racconta come l’unione di una famiglia, le competenze di ciascuno e la determinazione nel credere in un sogno abbiano dato vita a una azienda di vero successo.

Proprio perché tutto è nato dall’amore e dalla passione, la cura e la soddisfazione sono i pilastri su cui si fonda Twils. Il rapporto con i consumatori è fondamentale in ogni passaggio del lavoro, proprio perché questa realtà crede che i consumaTwils: i laboratoritori siano molto consapevoli e presenti nelle proprie scelte.

Quindi dal confronto con essi, dall’attenzione verso le richieste e verso le tendenze di mercato prendono vita i prodotti di Twils, che si contraddistinguono rispetto agli altri per molti aspetti.

Per prima cosa l’attenzione del cliente si posa su due fattori: l’esteriorità e quindi l’immagine del prodotto e la sua affidabilità e quindi il suo valore intrinseco. L’unione di queste valutazioni orienta le scelte.

Come lavora quindi Twils? Innanzitutto privilegia la filiera breve, scegliendo materie prime naturali e riciclabili. In secondo luogo il marchio è “made in Italy”, realizzato e cucito in Italia. Ogni pezzo viene cucito a mano, senza eccezioni. Questo permette di garantire una vera unicità del prodotto.

In un qualche modo quello che potrebbe sembrare un difetto, si trasforma, invece, in una particolarità che caratterizza il complemento d’arredo e lo rende unico.

La creatività è senza dubbio uno dei motori trainanti del lavoro. L’ideazione diventa un gioco creativo con cui cercare di rispondere alle esigenze del mercato e del consumatore.

La proposta dei prodotti è quindi molto varia e conta oltre 300 configurazioni diverse e oltre 400 tipologie di tessuti Lavorazione Twilsdi rivestimento. Se a questo si aggiungono più di 200 varianti di biancheria e 200 di accessori, è facile immaginare che le combinazioni possano essere pressoché infinite. In questo modo ogni cliente potrà trovare facilmente soddisfazione per le proprie esigenze.

Come anticipato l’artigianalità della produzione è uno dei tratti distintivi di Twil. Ogni ordine viene processato e seguito da un efficiente database informatico, ma il confezionamento è affidato alla sapienti mani degli esperti, nel rispetto della tradizione sartoriale.

Una attenzione particolare è rivolta a evitare ogni spreco e a utilizzare solo materiali di ottima qualità, ma esclusivamente finalizzati ad aggiungere valore per il cliente. Nell’ottica di una produzione snella, si lavora seguendo ogni fase produttiva ed evitando, appunto, dispersione di risorse ed energia, al fine di una ottimizzazione totale.

Ogni elemento viene scelto con cura. In quella parte dell’arredamento che è rivolta al dormire, ancora di più i dettagli fanno la differenza. Reti, materassi, biancheria e ogni altro elemento sono scelti e confezionati da Twils al fine di garantire un ottimo riposo.

Letto Frick

Grazie a questo tipo di produzione, si eliminano i ristagni in magazzino e le zone d’ombra nel processo di lavoro che possono generare una diminuzione nella qualità. La cura dei dettagli e la ricerca delle perfezione sono le linee guida di Twil, che si possono facilmente riconoscere nei prodotti.

Oltre alla produzione per il cliente privato, Twils lavora molto anche per l’arredamento di altri luoghi dedicati alla ospitalità, come per esempio gli hotel.
La bellezza, la funzionalità e l’affidabilità dei letti tessili di Twils sono l’ideale per arredare camere che siano accoglienti ed eleganti, ma allo stesso tempo resistenti e durature nel tempo.

Grazie ai prodotti Twils anche le camere d’albergo possono trasformarsi in ambienti personalizzati e intimi, non freddi e neutri. L’azienda lavora su richieste specifiche e personalizzate, proprio per creare, grazie a letti e poltrone, atmosfere contemporanee e uniche. Uno studio delle richieste specifiche di ogni hotel, l’analisi dell’atmosfera che si vuole creare e dello stile che si vuole ottenere portano alla realizzazione dei letti più adatti per ciascuno.

Letto Byron di Twils

Letto Byron

I letti singoli e matrimoniali di Twils si possono inserire in contesti moderni, ma anche dal gusto più classico e inoltre permettono di giocare con accostamenti di stili diversi.
Il tutto viene completato dalla biancheria e dagli accessori, che aiuteranno a far sentire l’ospite a proprio agio in un contesto abitativo provvisorio.

Anche l’offerta per gli hotel si basa sugli stessi principi di tutto il resto della produzione di Twils e risulta quindi valida e vincente. Attenzione, cura, passione per il lavoro: questo è la combinazione vincente.

L’azienda è anche certificata ISO 9001. La qualità non è solo una parola da sfoggiare sul sito o con i clienti, ma è alla base di ogni attività che si svolge in azienda. Questo permette di raggiungere la soddisfazione dei clienti, ma anche dei fornitori e dei dipendenti. E questo si può raggiungere solo attraverso il monitoraggio di ogni fase della vita aziendale.

Letto Drop visione laterale

Letto Drop

Twils è uno dei marchi scelti da Sistema Arreda tra quelli che propone ai propri clienti. Questo perché entrambe le aziende sposano alcuni principi, tra cui la cura per il dettaglio e l’attenzione verso il cliente.
Nel nostro catalogo potrete quindi visionare tutte le proposte di Twils.

Quindi se volete conoscere meglio il catalogo Twils, vedere dal vivo uno o più letti o provare qualche divano non dovete fare altro che contattarci. Stile, gusto, atmosfera saranno unici in casa vostra grazie ai prodotti di questa azienda 100% made in Italy.

Uno dei nostri addetti sarà a vostra completa disposizione per valutare le vostre esigenze e guidarvi nella scelta più adatta.
Sarete sicuramente soddisfatti sia del servizio offerto da Sistema Arreda, sia della qualità dei prodotti scelti che dureranno anche nel tempo e vi accompagneranno nei vostri momenti di relax.

 

Riva 1920 al Salone del Mobile

Riva 1920: storia di successo

By | Arredamento | No Comments

Riva 1920 è un nome di grande rilievo nel campo dell’arredamento. Forse non è tra i brand che si sentono nominare più spesso, ma di sicuro rappresenta un’esperienza di successo che si è consolidata nel corso degli anni.

La storia parte da lontano, nel 1920 appunto. In quest’anno, a Cantù, Nino Romano fonda una piccola bottega artigiana a conduzione famigliare, dove si producono mobili in legno massello.

Sedia Gioconda di Riva 1920

Il nome Riva viene introdotto negli anni 50, quando nella bottega fa il suo ingresso Mario Riva, genero del fondatore. Si continua a lavorare nel rispetto della tradizione, per la creazione di mobili di grande qualità. La Brianza è, infatti, culla della lavorazione del legno, soprattutto per l’arredamento e i mobili.

Negli anni 70 la continuità famigliare viene garantita dai figli di Mario. In questo decennio si delineano i tratti distintivi dell’azienda. In particolare si tratta dell’attenzione e della valorizzazione verso il legno naturale e delle lavorazioni manuali. Sempre in questi anni l’azienda comincia a lavorare su misura, arrivando a fornire mobili a oltre 1500 clienti privati.

Gli anni 90 sono gli anni della svolta. E’ in questo decennio che la Riva 1920 si conferma nella produzione di mobili in legno naturale, utilizzando anche prodotti completamente naturali e che rispettano l’ambiente: oli, cere, collanti…
Un viaggio di un titolare a New York apre gli orizzonti dell’azienda che comincia a produrre mobili in ciliegio massello ispirati alla comunità Amish.

Riva 1920 al Salone del MobileNel 1992, per la prima volta la Riva 1920 partecipa al Salone Internazionale del Mobile di Milano. Questa esperienza amplia gli orizzonti e la visibilità dell’azienda. Da questo momento cambiano i metodi produttivi e si apre la porta all’innovazione tecnologica.

Nel 2000 si avviano molte collaborazioni con architetti di fama internazionale e i mobili prodotti catapultano l’azienda sul mercato del design sostenibile. Linee accattivanti e moderne, nel rispetto della tradizione, ma che rispettano soprattutto l’idea di uno stile sano e sostenibile.

Riva 1920 comincia a introdurre l’utilizzo di legni di riuso, come per esempio il cedro del Libano, le briccole della Laguna di Venezia e il Kauri della Nuova Zelanda.

Il legno è una risorsa rinnovabile, ma non inesauribile, questa è una delle linee guida con cui Riva 1920 lavora. La sostenibilità per l’ambiente è sempre in primo piano per l’azienda.

Nel 2005 l’azienda si amplia, oltre a una seconda unità produttiva viene aperto il nuovo Riva Center che ospita unLa sede del museo e del nuovo showroom di Riva 1920 ampio showroom e un museo del legno. Qui è possibile vedere la storia dell’azienda e, allo stesso tempo, scegliere i mobili unici che possono essere adatti per la propria casa.

A oggi l’azienda si è ulteriormente espansa, ma riesce a conservare gli antichi principi. Anche se collabora con designer da ogni parte del mondo e architetti famosi le linee guida sono quelli di cento anni fa: “Produrre con onestà per tramandare alle generazioni future, costruendo mobili in grado di sfidare il tempo nel pieno rispetto dell’ambiente”.

Tutto questo si applica nell’amore per la natura e nel suo rispetto, nella tradizione che si modernizza ma non si sconvolge, nella continua innovazione creativa che rende i mobili sempre attuali.

La cura dei dettagli è una delle chiavi del successo di Riva 1920. In questo modo ogni pezzo è unico nel suo genere, perché ogni dettaglio è al suo posto, con un occhio di riguardo sempre alla naturalezza.

Tutti i mobili di Riva 1920 vengono prodotti con legno massello che proviene da aree di riforestazione e in Tavolo Kauri di Riva 1920particolare vengono utilizzati noce, ciliegio, rovere, acero. Anche l’utilizzo di legno di riuso è una caratteristica di questa azienda che lo fa proprio nell’ottica del rispetto dell’ambiente.

La scelta dei materiali è fondamentale per i mobili di Riva 1920, perché punta sulla durata nel tempo dei mobili creati. La qualità è quindi la parola chiave che viene applicata a ogni passaggio della filiera produttiva. Si parte dalla materia prima, ma si completa con componenti metalliche, tessuti, pellami.

Ogni elemento viene verificato e controllato proprio perché solo in questo modo si ha la certezza che i prodotti finali dureranno a lungo. I prodotti sono naturali al 100%, compresi gli oli e le finiture utilizzati. Ogni componente viene testato e rodato prima di essere messo in vendita, perché solo dall’esperienza è possibile fare le scelte migliori.

Molletta Bench di RIva 1920Nonostante negli anni le tecniche si siano evolute, l’azienda non dimentica che tutto parte dall’artigianato e dalla lavorazione manuale, dall’antica arte ebanistica dove le mani degli artigiani sono la tecnologia più avanzata e performante.

La progettazione su misura fa parte di Riva 1920, proprio perché ogni prodotto ha comunque una sua specificità e unicità. In questo modo ogni cliente potrà trovare ciò che più desidera e crearlo se non fosse immediatamente disponibile. Le misure possono essere realizzate ad hoc, così come la variazione di alcuni dettagli.

Il catalogo di prodotti di Riva 1920 è ampio e comprende ormai ogni stanza di una casa: dal tavolino, alla libreria; dal letto, alla panca; dall’armadio, al divano. Anche l’ufficio trova il suo spazio con scrivanie e idee molto innovative e moderne. Alcuni complementi d’arredo, come per esempio specchi o lampade, completano un catalogo già molto ampio e vario.

Una cucina Riva 1920

Una nota a parte merita la sezione dedicata all’outdoor. L’azienda propone, infatti, arredamento in cedro da esterno, in legno massello, non rifinito con alcun trattamento e lavorato a mano. In questi pezzi ogni imperfezione diventa un tratto distintivo che li rende unici.

Il colore del cedro, inoltre, all’esterno assume un grigio tortora molto elegante e raffinato.

La creatività e l’originalità sono evidenti in ogni pezzo disponibile di Riva 1920: i tratti e le caratteristiche di questi mobili non sono rintracciabili in nessun altro brand. Tradizione e innovazione si sposano in questa azienda che continuerà a lungo sulla strada del suo successo.

Il rispetto per l’ambiente dà una ulteriore marcia in più per l’azienda e per tutti i clienti che la scelgono.

Sistema Arreda è rivenditore di Riva 1920. Quindi è possibile contattarci per avere informazioni e preventivi sui mobili di questo produttore. Il nostro staff sarà a completa disposizione del cliente per guidarlo attraverso la scelta di un pezzi d’arredo davvero molto particolari e di carattere.

 

cameretta doimo cityline bambino

Cameretta Doimo Cityline, quale scegliere?

By | Arredamento | No Comments

Scegliere l’arredamento per le cameretta dei bambini è un momento delicato e a cui va dedicato il giusto tempo.

La cameretta dei bambini, infatti, è uno spazio importante in ogni casa, che deve essere funzionale e attrezzato, ma allo stesso tempo accogliente e piacevole.

Se  si aggiunge il fatto che è uno spazio che deve mutare con il passare degli anni e le esigenze dei ragazzi che crescono, si capisce facilmente che va arredata con attenzione, per evitare inutili sprechi.

Ogni casa ha spazi diversi, ogni famiglia esigenze specifiche. Considerando gli spazi delle nuove costruzioni, che sono sempre più ristretti, è utile valutare anche soluzioni moderne e funzionali  che aiutano a ottimizzare gli spazi, come per esempio le camerette a ponte o le camerette a castello.

Doimo Cityline è una realtà nata nel 1991 che si è specializzata proprio nelle camerette, portando avanti una  attenta attività per la realizzazione di mobili adatti alle richieste del cliente. In particolare segue i cambiamenti della società e adegua a questi le proprie proposte. Nel catalogo è possibile trovare, infatti, moltissime soluzioni: per spazi ampi o per quelli ristretti, composte da molti elementi o in unica parete, dal design moderno o più classico…

La particolarità di una cameretta Doimo Cityline è quella di doversi adattare all’età del bambino. In questo Doimo Cityline è leader proprio perché affianca i clienti nelle scelte con un servizio di post vendita sempre attento e preciso. In questo modo non si deve sostituire completamente l’arredamento, ma semplicemente ampliare o modificare alcune parti della camera a seconda delle nuove esigenze dei bambini che crescono. Così l’investimento iniziale viene massimizzato e ottimizzato e si avrà a disposizione una ambiente che si potrà modificare senza essere sempre riprogettato e cambiato completamente.

La prima domanda a cui dare una risposta per comprare questo tipo di arredamento è: quale tra le tante camerette scegliere? Quale sarà la migliore in ogni caso?
Per rispondere bisogna prima di tutto valutare alcuni aspetti: quanto è lo spazio a disposizione? Quanti ragazzi dormiranno in questo spazio?

Facciamo alcuni esempi pratici. Se si decide di arredare da subito la cameretta del bambino può essere molto utile valutare una soluzione che prevede un progetto multi letto. Cosa significa? Che opzionando l’intero progetto il letto crescerà con la crescita del figlio.

 

 

Questo tipo di camera prevede, infatti, il lettino-culla, il lettino medio, il lettino intermedio e il letto standard.
In questo modo sostituendo solo un elemento si avrà sempre la soluzione più adatta per il proprio bambino, in modo che dorma sempre comodo e che si senta a proprio agio in un ambiente su misura per lui. La camera cresce con la crescita del bambino.

 

Se, invece, si ha uno spazio non troppo ampio, ma il desiderio è quello di creare un ambiente in cui il bambino possa essere indipendente e avere tutto ciò di cui ha bisogno, la soluzione è una cameretta Doimo Cityline a ponte.

 

 

In questo caso il letto è situato sotto il ponte che prevede molti armadi. Vestiti, biancheria e tutto il necessario avranno una collocazione nei comodi armadi. Tutto lo spazio sarà sfruttato al meglio, senza nessun angolo morto, in modo che tutto sia presente, funzionale e allo stesso tempo divertente.

Una cameretta Doimo Cityline a castello è, invece, l’ideale per due fratelli.

In questo modo è possibile ottimizzare lo spazio, fare in modo che in due possano condividere l’ambiente e, allo stesso tempo, attrezzarlo con tutto ciò che può servire per creare un’area confortevole e accogliente. Dormire, giocare, studiare: grazie a una cameretta a castello i bambini trascorreranno qui molto tempo, trovando una loro indipendenza e imparando a condividere lo spazio.

E’ infatti importante che la cameretta diventi un ambiente vissuto dai ragazzi. Qui devono poter essere autonomi e liberi di esprimersi. Per questo, anche se la scelta finale spetta ai genitori, è bello che i bambini siano coinvolti nelle valutazioni e possano esprimere le proprie preferenze.

Per esempio se la camera è per una bambina è possibile lavorare sui colori che preferisce, sui toni del rosa, su una atmosfera principesca e femminile, che la faccia sentire davvero in un ambiente che le appartiene.

 

 

Se, invece, due fratelli maschi devono condividere lo spazio sono molte le soluzioni divertenti.

Sfruttando il soppalco  è possibile avere uno spazio in più, armadi sotto uno dei due letti e un ambiente dove i giovani possono muoversi a completo proprio agio. Lo spazio può essere inizialmente dedicato al gioco, per poi trasformarsi in una zona studio.

 

 

Come è possibile capire da questo breve articolo possono essere molte le considerazioni da fare sulle camerette, ogni famiglia avrà esigenze e necessità precise.

La comodità delle soluzioni Doimo Cityline è che sono tutte modulari.

Questo significa che per ogni modello sarà possibile scegliere i componenti più adatti a creare camerette su misura per ogni ambiente e ogni necessità. Letti, armadi, cabine armadio, comodini, scrivanie: ogni elemento, grazie alle innovative tecnologie progettuali, può essere realizzato su misura, in infinite possibilità compositive.

Il nostro personale è sempre a completa disposizione del cliente per aiutarlo a individuare la soluzione migliore sulla base delle proprie esigenze.

E saprà indirizzare al meglio la scelta. I materiali di ogni modello sono sempre di altissima qualità e rispettano l’ambiente. Questi elementi permettono di valutare al meglio e nel suo complesso ogni prodotto, che deriva da un lavoro meticoloso e preciso, che si è anche specializzato nel corso degli anni.

Dopo questa panoramica è possibile valutare un po’ meglio le proposte e orientarsi tra le diverte tipologie e i diversi modelli disponibili. Bisogna tenere presente che spazio, necessità e desideri possono trovare in una cameretta Doimo Cityline la soluzione perfetta ad ogni esigenza.

L’importante è prendersi il tempo necessario per fare le dovute valutazioni, affidandosi a chi può supportare nella scelta e nell’individuazione delle migliori soluzioni che uniscano bellezza e praticità.

Ora non resta che visitare il sito, scoprire i servizi disponibili, sperimentare con l’architetto online, guardare i video tutorial, valutare i componenti e i colori. Così si potrà scoprire quale è, tra tutte le cameretta Doimo Cityline più adatta per le proprie necessità.

 

Sistema Arreda è rivenditore ufficiale Doimo Cityline

Per qualsiasi inforrmazione Contattaci

Sapremo affiancarti nelle scelte più dettagliate e proporti interessanti offerte.

 

 

cucina blade di modulnova

Cucine Modulnova, quale scegliere?

By | Arredamento | No Comments

Cucine Modulnova

 

La cucina è un ambiente che nel corso degli anni ha subito una notevole metamorfosi passando da semplice zona per la preparazione del cibo, a fulcro della vita all’interno della casa. Da locale considerato “di servizio” abbastanza piccolo, si è passati via via a dimensioni sempre maggiori fino a diventare parte integrante della zona living.

Con l’aumento delle metrature degli appartamenti moderni la cucina è diventata una zona che si è progressivamente unita al soggiorno, dando vita ad ambienti open space.

I produttori di cucine hanno cercato di mantenersi al passo con i tempi, alcuni meglio di altri, cercando di creare stili che rispondessero alle esigenze di ogni cliente.

Le aziende italiane in fatto di design sono le migliori al mondo; sempre attente ai cambiamenti imposti da mode, tendenze e nuovi stili di vita.

Una realtà di successo nel mercato dell’arredamento e in particolare delle cucine è Modulnova  che da oltre 30 anni crea cucine di design con la massima attenzione per i dettagli delle finiture, gli accessori e il montaggio, per realizzare prodotti di qualità garantita.

 

Per ogni personalità il proprio stile

Modulnova incarna perfettamente l’azienda che ha la massima attenzione per quello che il mercato chiede e desidera. Progetta e realizza cucine per rispondere alle richieste di una clientela italiana ed estera sempre più esigente.

Chi acquista prodotti di una certa qualità pretende sempre il massimo in termini di materiali, di attenzione ai dettagli, ricercatezza negli abbinamenti e nella qualità degli accessori.

Per poter esaudire tutte queste richieste, Modulnova ha elaborato una serie di stili esclusivi.

Le cucine Modulnova di ultima generazione hanno riscoperto la grande importanza e la bellezza dei materiali naturali. L’utilizzo combinato di resine in cemento con legni pregiati come il rovere, creano quel contrasto che regala un look particolarmente eclettico all’ambiente.

Rendono la cucina contemporaneamente funzionale e con un occhio di riguardo al rispetto ambientale. L’azienda veneta è particolarmente attenta alle finiture, offrendo elettrodomestici di design, rubinetteria e particolari in acciaio cromato e satinato; il perfetto connubio tra modernità ed eleganza.

 

L’isola una scelta obbligata

Non si può più parlare solo di cucina ma di zona giorno. Il luogo dove la famiglia passa la maggior parte del tempo non solo riunendosi per pranzare e cenare, ma per svolgere attività che un tempo occupavano altri spazi.

 

isola cucina float modulnova

 

In cucina si guarda la Tv, si utilizza il portatile per lavorare e studiare mentre si fa uno spuntino o si beve una tazza di tè.

Tutto questo ha portato a creare cucine con caratteristiche uniche; una di queste è la presenza dell’isola.

 

È una particolare configurazione che non rappresenta solo una moda, ma una soluzione per meglio utilizzare gli spazi e rendere la cucina più abitabile e funzionale.

L’idea è liberare le pareti per avere una cucina a vista nel mezzo di un ambiente più luminoso e dando un’impronta più moderna e sociale alla casa.

Le cucine Modulnova incarnano perfettamente questi concetti di stile e design con isole molto spaziose.

Grazie alle moderne tecnologie anche le cappe vengono realizzate con materiali e accorgimenti per renderle silenziose ed efficienti.

 

I modelli di cucine Modulnova

 

Attualmente in catalogo sono presenti 8 diversi modelli e precisamente: Blade, MH6,Twenty Light, Fly, Twenty Resina, Fly e Sp29

 

Sono tutte cucine dallo stile molto moderno ma nello stesso tempo estremamente elegante. Altra caratteristica comune è l’uso di materiali di qualità eco-friendly. Per ogni modello si ha la possibilità di un’ampia scelta di finiture. Si va dalla resina cemento, alluminio anodizzato, vetro laccato lucido e satinato, kerlite/gres fino ad arrivare al rovere raw.

Ogni modello ha una sua particolarità che la rende unico.

 

La versione Blade è una cucina dallo stile molto minimalista, è realizzata con ante da 10 mm di spessore, realizzate  con pannello alveolare in alluminio placcate e bordate con laminato Fenix

 

 

Il laccato è invece la caratteristica della cucina Fly. Con ante da 29 mm realizzate con pannello mdf laccato satinato.  Stile minimalista dalle linee molto nette e precise.

 

La versione Light è realizzata con ante di spessore 2 cm, in  presenza di pensili è possibile l’inserimento di un porta-accessori Wall con scorrimento sopra il top.

 

 

 

Il modello Mh6 è caratterizzato da ante da 2 cm di spessore sia nella versione con gola,  che nella versione con maniglia, questa cucina è caratterizzata un’estrema semplicità ma allo stesso tempo è molto funzionale e riesce a dare valore alla più classica cucina lineare a parete.

Tutti i modelli possono essere proposti in una versione molto particolare, la Cucina Armadio.

 

 

Il suo ambiente ideale è il loft viste le sue dimensioni compatte. A vederlo sembra un normale armadio a 4 ante, ma una volta aperte si scopre cosa nascondono. La cucina è realizzata in due zone separate con illuminazione a led, due cestoni attrezzati e lavastoviglie ad incasso.

I pensili nascondono la cappa e lo scolapiatti. Una soluzione ideale per chi nonostante spazi ridotti, non vuole rinunciare ad eleganza e qualità.

Se siete alla ricerca di una cucina dal design unico e ricercato con la massima attenzione per il minimo particolare, Modulnova è senza dubbio una scelta sicura.

Più di 30 anni di esperienza alle spalle le hanno permesso di acquisire quel know out necessario per sapere esattamente quali sono le precise necessità dell’uomo e della famiglia moderna all’interno della cucina.

 

Non ti resta che scegliere il modello giusto per te.

 

Sistema Arreda è rivenditore ufficiale Cucine Modulnova

Per qualsiasi informazione Contattaci

Sapremo affiancarti nelle scelte più dettagliate e proporti interessanti offerte.

estrattore di succo smeg

Estrattore di succo

By | Arredamento | No Comments

Estrattore di succo

L’estrattore di succo a freddo è  un elettrodomestico che permette di di ottenere dei succhi di frutta o verdura “estratti a freddo” totalmente differenti da quelli che potreste produrre con frullatori o centrifughe, con notevoli vantaggi. Vediamoli insieme.

Quali sono i vantaggi di un estrattore di frutta?

Si può utilizzare sia la frutta sia la verdura per ottenere dei succhi che saranno poveri di fibre, ma ricchi di vitamine, enzimi e dell’acqua naturale contenuta in frutta e verdura. Tutte le proprietà nutrizionali inoltre non andranno perse o deteriorate, come può accadere  ad esempio, utilizzando la centrifuga, perché un estrattore, a differenza di elettrodomestici come appunto la centrifuga, lavora a velocità più bassa, per questo motivo non surriscalda i succhi e permette alle proprietà nutrizionali contenute nelle verdure e nella frutta di restare inalterate.

Come funziona un estrattore di succo a freddo?

Un estrattore di succo a freddo lavora con una velocità inferiore agli 80 giri al minuto, i migliori estrattori addirittura raggiungono i 40 giri al minuto, permettendo così di separare il succo dalla polpa.

Usando un estrattore inoltre si otterranno poche fibre (di cui invece sono ricchi i frullati) che costituiscono la parte di scarto, tra l’altro più asciutto rispetto allo scarto di una centrifuga.

estrattore di succo vivo

 

Questi dispositivi ad estrazione lenta preservano le vitamine e i sali minerali di frutta e verdura.

Con l’utilizzo di un estrattore rispetto ad altri elettrodomestici inoltre si avrà una dose maggiore di succo e una volta nel bicchiere i vari componenti non si separeranno, come può accadere con l’uso della centrifuga o del frullatore che con l’alta velocità riscaldano il succo estratto e degradano le vitamine e le sostanze sensibili alle alte temperature.

ll consumo di succo di frutta e verdura è alla base per un’alimentazione corretta ed equilibrata e dal punto di vista nutrizionale sono bevande poco caloriche e senza dubbio dietetiche perchè sono un’eccellente fonte di minerali vitamine ed oligoelementi.

 

 Cosa fare con gli scarti del succo?

Lo scarto può essere utilizzato non nei succhi ma ad esempio per macedonie o ricette come i biscotti o le torte. Insomma nulla si butta e anche la parte di scarto è utilizzabile in preparazioni diverse dai succhi.

 

A chi è indicato l’aquisto di un estrattore di succo vivo?

Le bevande ottenute con l’estrattore sono indicate in particolare per coloro che cercano un ricostituente naturale per tutti i giorni, ma anche per chi ha bisogno di bere più frutta e verdura perché non ne consuma abbastanza (è anche un buon modo per farne consumare ai più piccoli) o per chi ha la necessità di bevande con poche fibre. I succhi sono ottimi per tutti, ricchi di proprietà nutrizionali non alterate, sono leggeri da digerire e inoltre, essendo fatti in casa, non contengono nessun tipo di conservante o colorante.

Si possono realizzare tantissime ricette diverse usando semplicemente la fantasia,scegliendo gli accostamenti più indicati, ma sopratutto utilizzando frutta e verdura di qualità

In più, sono facili e veloci da preparare.

 

L’estrattore di succo Smeg

Presenta infatti  tecnologia a spremitura lenta (con una rotazione di 43 giri al minuto) e presenta anche una leva per poter decidere la densità del succo.

Ha una potenza di 150 W, un contenitore per la spremitura da 500 ml in tritantm, coclea e cestello porta filtro in Ultemtm, cestello porta filtro  dotato di 4 spatole, delle quali 2 in silicone per ottenere un succo omogeneo ed ha anche la funzione reverse.

L’estrattore Smeg dispone di 2 Filtri, a fori stretti o più larghi.

Il filtro a fori larghi viene utilizzato se si vuole un succo più fibroso o se si vuole estrarre succo da alimenti ricche di fibre

Un pestello, 1 caraffa da litro per raccogliere il succo e un’altra per la polpa da 1,6 litri, oltre a 2 spazzolini da usare per la pulizia, tra l’altro facile e rapida e un utile ricettario dove trovare ricette e idee  per realizzare i succhi e addirttura gelati.

Ha la particolarità di avere anche dei piedini antiscivolo, così non si sposterà mentre viene utilizzato, non è ingombrante ed inoltre è adatto per ogni tipo di cucina, grazie al suo bel design anni 50.

E’ disponibile in vari colori, precisamente nero, rosso, panna e azzurro , da scegliere a seconda dei gusti e del design della cucina.

Con questo prodotto, attualmente in offerta, sarà quindi possibile ottenere facilmente dei succhi di frutta e verdura.

 

estrattore di succo smeg rosso

 

 

tavola-colori

Le Nuove Tendenze dell’Arredamento: Via Libera al Colore

By | Arredamento | No Comments

Avete voglia di dare luce al vostro ambiente?

State pensando a come modificare il vostro arredamento per renderlo più accogliente e colorato?

Allora continuate a leggere perché l’aggiunta di colore può davvero cambiare la percezione nella vostra casa e permettervi di divertirvi giocando con i colori che più vi piacciono.

Innanzitutto pensiamo al sistema d’illuminazione, con lampade e lampadari si può davvero cambiare il colore dell’ambiente. Per elementi di illuminazione che diano allo stesso tempo un tocco di classe al vostro arredamento, non si può non menzionare i meravigliosi lampadari in vetro di Murano, elemento al quale gli amanti dell’arte del colore su vetro non possono davvero fare a meno. Se siete tra questi e non avete ancora provveduto ad impreziosire la vostra casa con uno o più artefatti in vetro di Murano, potrete trovare utili spunti sul sito MuranoLampStore.

Se invece volete uno stile più fresco e che non passa mai di moda, potrete optare per i colori e le fantasie floreali del trend del momento, il ritorno del Gipsy Style.

Potrete valorizzare un angolo, una stanza o anche tutta la casa, utilizzando principalmente colori forti. Perfetti il turchese, il mandarino, il colore bouganville o lo zafferano, da scegliere per cuscini, tappeti, vasi, soprammobili e tende batik. L’aspetto “free” di questo stile è che non c’è bisogno di seguire delle regole, fantasia e creatività sono le parole d’ordine.

L’importante risulta quindi scegliere i colori che più vi piacciono e sbizzarritevi!

Attenzione però che ad ogni colore corrisponde una sensazione, i colori giocano infatti un ruolo fondamentale sui nostri stati d’animo!

Vediamo insieme i colori più comuni e ciò che esprimono a livello emozionale, così che saprete individuare il colore giusto per ogni stanza.

Il rosso è il colore dell’energia pertanto più adatto alle zone in cui si vive il giorno, cucina, studio o ufficio, stanza dei giochi. Lo svantaggio è che se si utilizza per intere pareti può visivamente rimpicciolire lo spazio, quindi se è il colore che scegliete, forse meglio da utilizzare per elementi di arredo e piccole pareti, magari utilizzandolo solo in una delle pareti della stanza che volete decorare.

Simile come potere energetico è l’arancio, oltre che conferire allegria, sembra che addirittura sia antidepressivo e stimoli l’appetito, ideale quindi per la cucina. Per dare un tocco high tech da abbinare con oggettistica ed elettrodomestici in metallo, se invece si preferisce un risultato più caldo e country è meglio complementarlo con legno o ferro battuto.

Altro colore adattissimo alla zona giorno è il giallo, che dona energia e luminosità. Lo si può utilizzare nelle sue diverse tonalità, per dare un tocco personale e molto trendy.

L’azzurro e le tonalità che arrivino fino ad un blu non troppo scuro, sono considerati colori adattissimi se si vuole regalare un aspetto fresco e rilassante ad un ambiente, perfetti quindi per le zone relax, camere da letto e bagno.

Similmente anche il verde è considerato rilassante quindi perfetto per stanze da letto e bagno, ma al contrario dell’azzurro, stimola la concentrazione, adattandosi quindi alla zona studio, alle stanze dei ragazzi o per la zona d’ufficio. Una nuova tendenza è quella di utilizzarlo nei salotti, per conferire uno stile fresco e giovane.

cucina sospesa in kerlite

Mobili In Kerlite

By | Arredamento | No Comments

Mobili in Kerlite.

 

La Kerlite, cos’è?

La Kerlite è un materiale innovativo, un prodotto ceramico marchio brevettato nato da un progetto produttivo Cotto d’Este, in grado di esaltare tutte le peculiarità del gres porcellanato, sempre più usato per i mobili per la cucina e il bagno (ma non solo) che ha in sé moltissimi vantaggi, eccone alcuni.

 

I vantaggi della Kerlite.

Anzitutto, in soli 3 mm di spessore, viene lavorata in lastre che sono leggere, facili da spostare e da montare. La Kerlite inoltre non si rovina essendo infatti resistente ad abrasioni, graffi ed anche il colore rimane identico anche con il passare del tempo. Da evidenziare anche la resistenza agli attacchi chimici, la capacità di impedire la proliferazione di batteri e funghi, l’atossicità che si associa alla compatibilità con le sostanze alimentari, nessun problema neppure con i raggi Uv o le alte temperature, in più in caso di incendio i mobili in Kerlite non sprigionano sostanze tossiche. Infine, si pulisce facilmente senza perdere nessuna di queste caratteristiche.

 

La Kerlite in cucina.

Sempre più utilizzata quando si ricerca una cucina di design, la Kerlite permette di utilizzare un materiale pratico e sicuro che crea effetti particolari, ad esempio che si ispirano alla pietra naturale,  come l’antracite, il grigio perla, il bianco fossile. Ideale per lavabi, ma anche per i pensili e le basi, per la cappa, non assorbe liquidi né odori e si lava con dell’acqua calda, permettendo un’igiene  ottimale anche quando si cucina. Ideale per una cucina che ricerca colori che si ispirano alla natura, passando da varie sfumature di bianco al grigio più scuro.

 

La Kerlite in bagno.

Può essere utilizzata come rivestimento per le pareti, ma anche in questo ambiente anche per i mobili. Per fare qualche esempio, esistono in commercio contenitori modulari realizzati con altri materiali come il legno (in diverse varianti) rivestiti anche in Kerlite, oppure anche il piatto doccia può essere in Kerlite o la vasca da bagno, per creare uno spazio che assomma grazie a questa tecnologia sicurezza e praticità, ma anche un effetto lussuoso e ricercato.

 

La Kerlite con altri materiali.

Restando nello spazio del bagno, alcune aziende creano lavabi con base in Kerlite e mosaico in legno, oppure bagni realizzato con la Kerlite e mosaico di cocco, insomma si può trovare questo materiale abbinato anche ad altri.

 

Altre idee con la Kerlite.

La Kerlite è utilizzata anche per le scale, ad esempio per passare internamente da un piano all’altro della casa, per creare panche, tavolini, banconi, da sola oppure, come abbiamo visto, in abbinamento a materiali diversi.

 

La Kerlite quindi è unn ottimo materiale sia per il bagno, la cucina o i complementi d’arredo di un appartamento nuovo, sia per “svecchiare” e garantire più sicurezza ed igiene in un ambiente datato. In entrambi i casi l’effetto sarà al contempo naturale e di classe, grazie ad una tecnologia rivoluzionaria e ai cromatismi che regala questo materiale.

 

 

letto contenitore twiggy novamobili recuperare spazio

10 regole per recuperare spazio in casa

By | Arredamento | No Comments

Casa piccola, ecco come recuperare spazio.

La casa è piccola, lo spazio sempre meno.

Un classico specialmente dei nostri giorni, dove gli appartamenti sono sempre più piccoli.

Allora come fare per recuperare spazio? Ecco alcune idee.

 

Disposizione dei mobili.

Un primo, facile consiglio, riguarda la disposizione dei mobili. Ad esempio, fate in modo che le cassapanche non siano poste fino in fondo al muro, dietro la porta, stessa cosa per mobiletti vari. Questo perché, lasciando uno spazio, si uno spazio tra il mobile e la porta che può essere usato per riporre cose, mettere un altro piccolo mobiletto o ciò che volete.

Quando comprate l’armadio, anche se è grande, fate in modo di posizionarlo al centro del muro. Così ai lati si formeranno due utili spazi dove mettere cose che, altrimenti, non troverebbero una loro collocazione. Un esempio? L’asse da stiro o lo stendino (ovviamente chiuso) per la biancheria.

 

Mobili con le rotelle.

Per il bagno o la cucina, potete anche scegliere dei mobili che si possono spostare. Per la cucina, può essere un piccolo piano di lavoro in più, per il bagno un mobiletto con tutte le vostre cose. All’occorrenza, entrambi si possono spostare, collocare in un altro luogo grazie al fatto di possedere delle rotelle, cioè di non essere fissi.

 

Porte a soffietto-a vetri.

Se dovete creare uno spazio in più e siete preoccupati per quanto potrà portarne via una porta nuova, perché non pensate ad installare, anziché una porta classica, una a soffietto o a vetri? Scorrono dentro il muro e quando volete scompaiono e occupano molto meno spazio rispetto a quelle tradizionali.

 

Il sottoscala.

Se avete un appartamento su due piani e disponete di un sottoscala, sfruttatelo. Può essere utile in molti modi per recuperare spazio in casa, potrebbe essere un luogo dove posizionare un letto in più, o una piccola libreria, o ancora uno o più scaffali da utilizzare come ripostiglio.

 

La parte sopra dei mobili.

Non ci si pensa mai, ma anche la parte sopra dei mobili può essere uno spazio per riporre le vostre cose. Se è basso, vicino al soffitto, come potrebbero essere i mobili di una camera da letto, può essere un luogo dove riporre borse, scatole, contenitori vari. Se è più alto, come quelli della cucina, può diventare anche un modo per lasciare a vista barattoli, barattolini, tazze e via dicendo.

 

Ganci sulle porte.

Esistono in commercio dei ganci che non hanno bisogno di chiodi o colle, basta applicarli sulla parte alta della porta e far scendere il gancio davanti. Può essere un buon modo per appendere giacche, cappotti, borse delle spesa, accappatoi o asciugamani in bagno. Non graffiano la superficie, si possono lavare senza problemi e se ne possono mettere anche fino a 3 (dipende dalla grandezza della porta).

 

Pomelli adesivi.

Questa è un’altra idea, anche in questo caso li trovate praticamente ovunque. Al contrario dei ganci qui solitamente i pomelli hanno solo un adesivo da staccare, dopodiché si possono attaccare su molte superficie (ottimo il vetro) con una semplice pressione. Se ne trovano di varie misure, si possono utilizzare in tutti gli ambienti della casa e in più arredano. Si possono scegliere di colori diversi o forme strane, così da rallegrare anche uno spazio un po’ grigio o la stanza dei bambini.

 

Letto contenitore e sacchetti sottovuoto.

Il letto contenitore è un’ottima soluzione per recuperare spazio in più in cui riporre tutto quello che volete, anche cose ingombranti come i piumini, quando fate il cambio stagione o  i cuscini del letto, del divano e tutte le cose che magari utilizzate poco e non sapete dove mettere. Per di più, li trovate anche nei supermercati, raddoppiate o quasi lo spazio se infilate tutto nei sacchetti che formano il sottovuoto, basta infilare le cose, aprire una valvola e aspirare con l’aspirapolvere, il volume si riduce di più della metà e inoltre tutto è protetto dalla polvere.

 

Elettrodomestici piccoli.

Se potete scegliete elettrodomestici piccoli, che si possono riporre facilmente e senza mille accessori che solitamente non si usano mai. Ottimi quelli che hanno più funzioni, come l’aspirapolvere che potete utilizzare anche in giardino per soffiare via le foglie. In commercio trovate elettrodomestici piccoli e medi, in modo da non ingombrare troppo in cucina.

 

Questi sono alcuni consigli per ritrovare un po’ di spazio in casa, in modo da sfruttare al meglio ogni area, grazie a piccoli accorgimenti e prodotti.

piano induzione bora

La cottura a induzione: la vera innovazione in cucina.

By | Arredamento | No Comments

Dopo molti anni di diffidenza, legata soprattutto alle politiche energetiche che hanno sempre mantenuto molto elevati i costi della corrente elettrica, anche in Italia si sta rapidamente diffondendo questo nuovo tipo di cottura come reale alternativa alla cottura a gas.

L’utilizzo di questa tecnologia permette indubbi vantaggi a discapito di solo alcune modifiche ad abitudini consolidate da anni di utilizzo del gas.

Per capire meglio se l’induzione sarà il nostro prossimo piano cottura vediamo alcune delle caratteristiche principali.

Partiamo dalla tecnologia

L’induzione è un fenomeno di natura elettrica e magnetica per generare calore e cuocere alimenti: sotto il piano ci sono delle bobine con filamenti di rame (come i normali fili elettrici utilizzati in casa). L’energia elettrica passando in queste bobine sviluppa delle correnti indotte che vanno a scaldare la pentola e, quindi, a effettuare la cottura. Le correnti indotte scaldano solo la pentola, a differenza delle microonde che, invece, agiscono sul cibo. Non dovremo pertanto modificare nessuna ricetta di preparazione dei nostri cibi utilzzando l’induzione.

Vediamo la sicurezza

Nell’induzione, usato da oltre vent’anni in tutto il nord Europa, la sicurezza è sicuramente il punto di maggior forza: a differenza del piano a gas o di quello elettrico la superficie in vetro del piano, durante la cottura, rimane fredda in quanto si scalda solo la pentola.

Essendo la pentola appoggiata al piano una piccola parte del calore viene trasferita: una griglia in ghisa del piano a gas può arrivare a temperatura di 250/350°C mentre la superficie in vetro del piano a induzione a 100/120°C e solamente nella zona di cottura.

Per quanto riguarda l’emissione dei campi magnetici, la tabella che segue ci spiega bene come l’induzione sia assolutamente sicuro, addirittura più sicuro di un normale asciugacapelli:

valori espressi in “microtesla”  (unità di misura dei campi elettromagnetici)
asciugacapelli = 20 µT
rasoio elettrico = 15µT
piano a induzione = 0,07 µT

I consumi

Nella maggior parte dei piani venduti in Italia, quelli di IV generazione, possiamo limitare a piacimento la potenza massima che il piano deve assorbire durante il funzionamento, in modo da poter mantenere il contatore da 3 Kw che, probabilmente, abbiamo installato.

Dobbiamo sicuramente sfatare anche la convinzione che cucinare a induzione possa costare di più rispetto al gas: cucinare a gas o a induzione ha lo stesso costo perché l’induzione sfrutta il 90% dell’energia assorbita mentre il gas ne sfrutta solamente il 50%

 

piano induzione cappa

 

Schematizziamo ora i consumi in una tabella:


Potenza Assorbita

Potenza in Pentola

Resa
Induzione1200W1100W90%
Gas2200W1100W55%

Oltre a un’efficienza del 90% il grande vantaggio dell’induzione è la velocità di cottura: per scaldare 2 litri d’acqua sono sufficienti solamente 3 minuti e 13 secondi, contro gli 8 minuti necessari a un piano a gas tradizionale.

 

Contattaci per maggiori informazioni

Scopri tutte le novita' per la tua casa Richiedi Informazioni